Nowzaradan

Sono in caffetteria per staccare un attimo, bermi un caffè e respirare a pieni polmoni aria fresca. Infatti credo che questo posto sia il principale responsabile della cappa di inquinamento presente sul Piemonte. 

Inalo un po’ di sano fumo passivo. Aaah rigenerante. 

C’è talmente tanto fumo che non vedo a un palmo dal mio naso. Però mi piace perché mi da’ l’idea di essere sola. 

“Ciao Sfasa”.

No, non sono sola.

Nemmeno la cortina di fumo mi nasconde. Dopo un po’ che sei lì credi di avere poteri sovrannaturali anche tu, a forza di sentire quelli che Tommaso ha acquisito grazie all’Altissimo.

“Ti vedo bene oggi”. Ah e io che pensavo di non essere vista. Niente poteri ancora. Peccato.

“Grazie. Tu come stai?”

“Non bene. Devo cercare di recuperare energie positive. Sento presenze che mi inquietano, sguardi giudicanti della gente. C’è malignità in ogni gesto..”, trema mentre parla, ondeggia sullo sgabello. Ho la stessa prontezza di riflessi di Buffon prima di un rigore, temo che caschi da un momento all’altro e mi preparo alla parata. Ha lo sguardo fisso su di me, non sbatte nemmeno le palpebre. 

Ok, ora la presenza inquietante e maligna la sento anche io. 

E’ lui. 

“Mi dispiace molto. Come mai? Hai riposato stanotte?”

“Sì. Cioè no, come tutti. Ho bad trip, vedo la gente morta. Mi assilla.”

Sì, in effetti come tutti. Vedo sempre gente morta. Cambierò spacciatore.

“Recupero energie positive ora, sì. Tieni dividiamo le energie positive”.

Allargo il mio campo visivo e vedo: una confezione di kinder bueno, due duplo, due tronky. Un caffè con 4 bustine di zucchero e una sprite. 

Lui prende sempre lo zucchero macchiato al caffè. Specialità della casa. 

“Ma dovresti recuperare energie anche mangiando cose più sostanziose e più sane. Vedo che mangi sempre poco. Non puoi mangiare sempre queste merendine”.

“Ma a me piacciono e poi mi aiutano a ristabilire gli equilibri. Sei proprio strana comunque”. 

Se dovessi recuperare energie positive così, l’unica sostanza da cui dipenderei sarebbe l’insulina e il mio unico Dio sarebbe il Dott. Nowzaradan.

“Ti ringrazio per il pensiero ma passo, grazie”.

“Ne avresti bisogno anche tu, vedo troppe presenze negative in te, anche se non lo sai”.

E’ sempre rassicurante parlare con lui. 

Mi allontano, sottraendomi al suo sguardo, col favore del fumo. 

Spero che non mi seguano anche le mie presenze negative.

One Reply to “Nowzaradan”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...